Cistite emorragica dopo rapporti sessuali

Pubblicato il Igiene e Consigli

cistite emorragica e rapporti sessuali

Episodi di forte cistite emorragica possono scoraggiare i rapporti sessuali, specie il sesso protetto con preservativo. Ecco alcuni consigli per sconfiggere la cistite emorragica e tornare ad avere rapporti sessuali regolari.

Mi capita spesso di rispondere ad email in cui mi si chiede aiuto per sconfiggere la cistite emorragica ed avere nuovamente rapporti sessuali. Ti mostro uno degli ultimi messaggi arrivati alla casella di posta elettronica di Preservativimigliori.com: “Soffro di cistite emorragica da circa 4 anni. Arriva come un fulmine a ciel sereno, in modo orrendo e mi costringe a rifiutare i rapporti sessuali per almeno due settimane. Nel corso del tempo ho preso veramente di tutto: cistalgan, monuril, antibiotici,uva ursina ma niente ha avuto veramente effetto positivo sulle mie recidive. Mi rivolgo a voi per sapere se i rapporti sesuali protetti con il profilattico possono essere la causa dei miei episodi di cistite emorragica dopo i rapporti sessuali. Grazie, Perla33”.

Cistite emorragica Dopo Rapporti Sessuali

cistite post rapporto cure

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente ti riconosci in quello che la nostra utente ci ha scritto; ovvero trovare una soluzione definitiva alla cistite dopo i rapporti sessuali.

Cos’è la cistite post rapporto? Si tratta di un infiammazione batterica determinata nella maggioranza dei casi dall’Eschirichia Coli. Questa infiammazione della vescica, può verificarsi dopo 24/48 ore dal rapporto sessuale, mettendo ko chi ne è afflitto con dolori, bruciori alla minzione e perdite ematiche.
Solitamente la Cistite viene curata con una terapia antibiotica mirata dopo aver effettuato delle analisi specifiche: esami delle urine ed urinocoltura con antibiogramma.

Quando gli episodi acuti di cistite diventano più ricorrenti soprattutto dopo i rapporti sessuali, si parla di cistite da luna di miele. E può essere dovuta alla contaminazione delle vie urinarie da parte di germi e batteri durante la penetrazione.

In un altro caso, l’infiammazione della cistite post rapporto è legata ad un intolleranza al preservativo in lattice.

Rapporti Sessuali con Cistite Ricorrente

cistite e preservativi anallergici

Quando si verificano episodi di cistite ricorrente è probabile che la cura antibiotica sia diventata insufficiente per combattere l’infiammazione. Si presenta una resistenza batterica alla terapia che rende necessario modificare quest’ultima con un’altra soluzione più efficace.

  1. Una volta terminata la cura medica, è consigliato mantenere il benessere delle vie urinaria assumendo alcuni prodotti naturali come il D-Mannosio, ormai reperibile anche in farmacia ed erboristeria. Una prevenzione a base di d-mannosio e uva ursina dovrebbe scongiurare qualsiasi recidiva nel corso del tempo.
  2. Un altro accorgimento da assumere è quello di mettere il preservativo (sempre) per evitare nuovamente che il batterio si propaghi e prolifichi nelle vie urinarie.

Ma come fare se la cistite post rapporti sessuali è proprio provocata dall’intolleranza al lattice del profilattico?

Preservativi Anallergici senza Lattice

La cistite emorragica dopo i rapporti sessuali si combatte con i preservativi senza lattice quelli in materiali anallergici come il poliuretano, polisoprene.

Quali sono i migliori preservativi senza lattice contro la cistite emorragica?

Abbiamo testato 10 marche di profilattici anallergici senza lattice e a nostro parere i migliori sono:

  1. Durex Real Feel
  2. Mr Comodo Pull
  3. Durex No Latex
  4. Control Latex Free

E tu vuoi raccontarci la tua esperienza con la cistite emorragica da rapporti sessuali? Scrivici alla nostra e-mail :).

Lascia un commento